Categorie
Uncategorized

Il nuovo libro su Franco Battiato

Il nuovo libro di Fabio Zuffanti su Franco Battiato, pubblicato da Arcana Edizioni, è disponibile ora!

Il volume si intitola “Franco Battiato: Tutti i dischi e le canzoni, dal 1965 al 2019” e sviscera ogni canzone di ogni album pubblicato dall’artista siciliano nel corso della sua carriera, con maniacale dovizia di particolari.

Nel volume è inoltre presente un’appendice sul cinema di Battiato a cura del cantautore (già targa Tenco) Fabio Cinti, che per l’occasione veste i panni del critico cinematografico.

Il volume è acquistabile:

– PRESSO IL VOSTRO LIBRAIO DI FIDUCIA
– Su AMAZON: https://amzn.to/2A5vRvm
– Su IBS: https://bit.ly/381lJAn
– Su MONDADORI STORE: https://bit.ly/2BLMoos
– Su LA FELTRINELLI: https://bit.ly/3ex5lKe
– Su LIBRERIA UNIVERSITARIA: https://bit.ly/2ZeL1qy
– Su LIBRACCIO: https://bit.ly/2Vo4vI6
– Ecc.

battiatodischicover

Categorie
Uncategorized

Il nuovo libro di Fabio Zuffanti

79438494_428828627993872_7395436790355591168_n

Si dice che l’amore muova il mondo, ma non sempre tesse l’idillio. Quando incomprensioni, ostacoli, assurdità deviano il percorso delle cose, quando ci si perde nei labirinti mentali, l’amore si fa sfuggente, rimane un sentimento sfiorato ma mai posseduto, mai goduto a pieno. Un libertino incallito decide di costruirsi una famiglia modello ma si trova a fronteggiare una donna dalla personalità multipla; una donna con una spiccata predilezione per i capelli trova un uomo dalla splendida chioma che pagherà le conseguenze di questa ossessione; una moglie legge un romanzo in cui è narrata la sua vita nell’istante esatto in cui sta accadendo… In questi racconti surreali, in cui il sentimento amoroso non ha mai occasione di sbocciare completamente, l’autore descrive con delicatezza i paradossi e il lato più grottesco delle relazioni umane, che provano a funzionare ma che inciampano costantemente nella propria imperfezione. Una galleria di personaggi e di storie, di frammenti di vita quotidiana, si snoda con infinite sfumature fra il realistico e il fantastico, mostrando, con uno sguardo ironico e malinconico, istantanee del nostro tempo effimero e dell’illusorietà delle cose umane.

È possibile acquistare il libro in preorder a prezzo scontato sul sito della casa editrice Les Flaneurs Edizioni:

https://www.lesflaneursedizioni.it/product/amori-elusivi/

 

Categorie
Uncategorized

Primo estratto da “Camminare da solo, di notte”

Moresco-Zuffanti
In anteprima un estratto da “Camminare da solo, di notte”, l’album realizzato da Antonio Moresco e Fabio Zuffanti in uscita il prossimo 18 ottobre per AMS Records.
L’album è acquistabile a prezzo speciale presso il sito BTF.IT

 

Categorie
Uncategorized

Höstsonaten e Finisterre dal vivo a Genova

70507745_10217853530067657_8838741136924213248_o

Categorie
Uncategorized

Antonio Moresco e Fabio Zuffanti – Camminare da solo, di notte

62511349_10217124073551700_2071132409515999232_o

Il 25 ottobre del 2019 uscirà per AMS Records “Camminare da solo, di notte”, l’album che Fabio Zuffanti ha realizzato insieme allo scrittore Antonio Moresco.

“Camminare da solo, di notte”, racconto inedito narrato dal suo stesso autore, è una suite di oltre quaranta minuti che unisce prog elettronico ad atmosfere cinematiche e notturne. Un brano musicale che, grazie alle sue parole e al narrato di Moresco, diventa opera narrativa.

“Camminare da solo, di notte” racconta dell’abitudine di Antonio Moresco di percorrere a piedi, ogni sera da quarant’anni a questa parta, le strade di Milano. Degli incontri, delle vicende, a volte rocambolesche, e, soprattutto, dei pensieri e delle riflessioni che animano la mente dello scrittore durante il cammino. Il tutto narrato dalla sua voce cruda, imperfetta, disarmata e disarmante, piena di calda umanità.

Moresco-Zuffanti

Prima di essere fissato su CD “Camminare da solo, di notte” è stato la colonna sonora dello spettacolo teatrale itinerante “L’Uomo che cammina”, interpretato dallo stesso Moresco e messo in scena da DOM- (https://www.facebook.com/casadom.org/), con la regia di Leonardo Delogu e Valerio Sirnå

“Camminare da solo, di notte” esce il 25 ottobre 2019 su CD per l’etichetta AMS Records (www.ams-music.it)

Categorie
Uncategorized

In/Out, disponibile ora!

cropped-cover.jpg

È uscito per AMS Records il nuovo album di Fabio Zuffanti, “In/Out”. Il disco è prodotto da Livio Magnini e realizzato da Fabio Cinti (voce solista), Livio Magnini (chitarre, tastiere, basso, cori), Nicola Manzan (violini), Giovanni Pastorino (piano, tastiere), Paolo “Paolo” Tixi (batteria), Piergiorgio Pardo (co-autore dei testi), Enrico Gabrielli (disegni di copertina e interni), Fabio Zuffanti (basso, voce)
Nel link la possibilità di ascoltarlo nella sua interezza e tutte le info per l’acquisto di copie fisiche (LP e CD) e digitali.

The new Fabio Zuffanti album, “In / Out” is finally released by AMS Records. The record is produced by Livio Magnini and performed by Fabio Cinti (lead vocals), Livio Magnini (guitars, keyboards, bass, choirs), Nicola Manzan (violins), Giovanni Pastorino (piano, keyboards), Paolo “Paolo” Tixi (drums), Piergiorgio Pardo (co-author of the lyrics), Enrico Gabrielli (cover design), Fabio Zuffanti (bass, voice)

Clicking on the link below you’ll have the chance to listen to it in its entirety and find all the infos for the purchase of physical (LP and CD) and digital copies.

 

 

 

Categorie
Uncategorized

In/Out – In arrivo il nuovo album di Fabio Zuffanti

cropped-cover.jpg

Fabio Zuffanti annuncia “In/Out“, il nuovo album in uscita il 5 aprile per AMS Records.

Molti collaboratori prestigiosi: Fabio Cinti (Targa Tenco 2018), Livio Magnini (Bluvertigo), Piergiorgio Pardo (Egokid), Nicola Manzan (Bologna Violenta), Enrico Gabrielli (Calibro 35).

IN/OUT

In/Out” si avvale anzitutto del fondamentale contributo di Livio Magnini (Bluvertigo), chitarrista e abile sperimentatore. Al pari di Brian Eno, Magnini scardina le strutture delle composizioni di Fabio e innesta in esse una base di suoni stranianti, con chitarre, loop, batterie acustiche fuse a quelle elettroniche, manipolazioni varie su strumenti tradizionali trattati fino a renderli irriconoscibili, ritmi pari e dispari, atmosfere ora rilassate e solari, ora tese e oscure.

Per questo disco Fabio Zuffanti ha deciso di apparire nella veste di compositore e musicista lasciando il canto alle raffinate corde vocali di Fabio Cinti (cantautore, fresco vincitore della targa Tenco) che ha lavorato sugli abbozzi di melodie di Zuffanti fino a renderle qualcosa di totalmente suo. I testi sono stati accuratamente sezionati e riscritti dal giornalista, autore e scrittore Piergiorgio Pardo (anche musicista con gli Egokid).

Gli altri strumentisti presenti sono Nicola Manzan (Bologna Violenta), che impreziosisce le canzoni con il suo violino, Paolo “Paolo” Tixi e Giovanni Pastorino (già con Zuffanti nella sua ZBand) che offrono una ritmica vivace e inventiva l’uno e un corposo apparato tastieristico l’altro. “In/Out” si avvale inoltre dell’essenziale collaborazione di Enrico Gabrielli (Calibro 35, Afterhours, The Winstons e tantissimi altri) alle illustrazioni che compongono l’artwork.

TRACKS

Il tutto in nove brani che trattano della confusione che regna nei tempi attuali a riguardo dei sentimenti, dei troppi stimoli che ogni giorno riceviamo, della paura di perdere opportunità in un mondo che quotidianamente ci offre la possibilità di avere tutto a portata di mano ma non afferrare nulla. “In/Out” è probabilmente il disco più coraggioso di sempre di Fabio Zuffanti.

Tracklist:

  1. Ascoltate attentamente perché sono cambiate le nostre opzioni
  2. Fase Uno
  3. Gli Inconsolabili
  4. In/Out
  5. Violenza Domestica
  6. I/O Coda
  7. Se Ci Sei
  8. In-Quieti
  9. Frantumazione

PROG

Dalla fine degli anni ’60 il termine ‘prog’ è sempre stato sinonimo di abbattimento del classico concetto di canzone grazie alla contaminazione del rock con altri generi musicali. Basandosi su questa filosofia, Fabio Zuffanti porta il concetto di ‘prog’ ai nostri giorni tenendo conto di ciò che è attualmente vivo e pulsante, a livello di stili: pop, elettronica, avanguardia e molto altro. Semplice a dirsi, molto più difficile a farsi: per questo motivo tra il precedente disco solista di Zuffanti (“La Quarta Vittima“, 2014) e questo “In/Out” sono trascorsi ben cinque anni di lunga gestazione.